Frutti di bosco e...Il tormento della convivenza con foodblogger in una foto :D

Pubblicato il

torta4edited

La storia di questa foto devo raccontarvela.
Dovete sapere che, tra riviste di cucina e blogger che ammiro, ho sempre adorato quelle foto in cui due mani a coppa raccolgono all'interno qualche goloso ingrediente, solitamente frutta o biscotti.
Le ho sempre trovate adorabili, ed era uno di quegli scatti che volevo realizzare anch'io: dopo più di due anni di blog ho ritenuto che fosse giunto il momento. Era giunta l'ora. :D
Peccato che l'illuminazione sia arrivata di domenica mattina, verso le 8.
Mi alzo, faccio colazione, scarico la lavastoviglie, comincio a sistemare il set per le foto del dolce di cui vi parlerò qui di seguito.
Era tutto pronto. Mancavano solo le mani ed il loro legittimo proprietario.
Ore 9.30, occhi semichiusi, capelli arruffati, tuta da casa, sbadiglio d'ordinanza, gatto in braccio: così si presenta in cucina il fidanzato.
Al suo buongiorno amore rispondo recuperando dal frigo i frutti di bosco.
Lui mi guarda, deposita il gatto a terra, pensa che abbia la luna storta a causa dell'ennesima notte insonne: abituato alla mia lunaticità non fa una piega, si lava le mani e si prepara il caffè.
Con la coda dell'occhio vedo che mi guarda mentre armeggio con la frutta, poi azzarda un "stai preparando per far le foto al dolce da portare a tua mamma?".
Io mi giro, scintilla da pazza negli occhi e ciotolina di frutti di bosco in mano e gli dico "amore, mi servono le tue mani: siediti lì, mettile a coppetta e non-ti-muovere".
"Ma adesso? Devo ancora prendere il caffè: lasciami bere quello e poi le facciamo".
"No dai, facciamo adesso: la luce è perfetta, ci mettiamo un secondo e poi ti lascio in pace".
Tra un grugnito ed un che pazienza checce vò ho scattato la mia foto.
Non ne sono del tutto sicura, ma credo che in quei minuti in cui lo preparavo stesse seriamente rivalutando il matrimonio... Devo far la brava, almeno fino a settembre: poi, è fatta! (pensò lei, con sorriso diabolico :D)

NdA: nelle foto che vedrete il dolce era ancora congelato, quindi capisco che non dia l'idea di sofficità che dovrebbe. Necessità di spostamento non mi hanno permesso di fare altrimenti.
Se però voleste vederlo a temperatura ideale e tagliato....(s)correte all'ultima foto ;)

torta 007editededited

TRIPUDIO DI FRUTTI DI BOSCO

Ingredienti per un dolce di 22 cm di diametro

1 dose di Pan di Spagna (steso su una teglia 30x40 e rivestita di carta forno)
1 dose di crema leggera

per l'inserto di gelatina di fragole
150 gr di fragole
45 gr di zucchero semolato
2 gr di colla di pesce in fogli

per la gelatina di frutti di bosco superficiale
250 gr di frutti di bosco misti (ho usato more, lamponi e mirtilli)
75 gr di zucchero semolato
1 cucchiaio di succo di limone
3 gr di colla di pesce in fogli

per la bagna al rum
70 gr di acqua
70 gr di zucchero liquido
25 gr di rum scuro

per guarnire
frutti di bosco e fragole a volontà

torta 006editededited

Preparazione
La sera antecedente la realizzazione del dolce preparate sia il pan di spagna sia la crema pasticcera che vi servirà per realizzare la crema leggera.
E' molto comodo anche realizzare in anticipo l'inserto di gelatina di fragole. Frullate le fragole con lo zucchero usando un minipimer, filtrate per eliminare i semi, poi prelevatene due o tre cucchiai da scaldare in un pentolino. Nel frattempo mettete a bagno in acqua fredda la colla di pesce.
Quando la purea di fragola è calda, strizzate bene la colla di pesce ammorbidita, tamponatela con della carta da cucina per eliminare l'acqua in eccesso ed aggiungetela alla purea calda.
Mescolate bene per far sciogliere la gelatina, poi unitela al resto delle fragole e mescolate benissimo.
Versate il composto in uno stampo precedentemente foderato di carta forno (la misura dello stampo deve essere leggermente più piccola della misura del dolce. Se realizzate il dolce di 22 cm di diametro fate l'inserto di 16-18 cm circa) e dimenticatevelo in freezer fino al giorno dopo.

Il giorno seguente preparate la bagna, mescolando tutti gli ingredienti: tenete da parte.

A questo punto realizzate la crema leggera.
Mettete a bagno nell'acqua fredda la colla di pesce.
Prelevate la panna dal frigo e fatela montare a neve lucida con lo zucchero previsto (75 gr).
Intanto scaldate a microonde un terzo circa della crema pasticcera: quando sarà calda strizzate bene la colla di pesce reidratata, asciugatela leggermente con carta scottex e tuffatela nella crema calda. Mescolate per farla sciogliere perfettamente, poi unitevi la crema pasticcera fredda, così da avere la temperatura ideale per miscelare la crema alla panna montata (che, si sa, non ama il caldo).
Aggiungete qualche cucchiaio di panna montata alla crema, così da aerarla e renderla più simile in temperatura e consistenza alla panna montata: a questo punto unite i due composti e mescolate dall'alto al basso con una spatola, amalgamando il tutto.



Ora siete pronti per montare il dolce.

torta 009editededited

Prendete il "foglio" di pan di spagna e tagliatelo a misura dello stampo.
Mettete il pan di spagna sul fondo, imbibitelo bene di bagna al rum, poi versateci sopra circa metà della crema leggera.
Mettete in freezer 10 minuti, quel poco da far rassodare leggermente la crema, poi riprendetela: prelevate l'inserto di fragole dal freezer, liberatelo dalla carta forno ed adagiatelo delicatamente al centro del dolce.

Collage tortaedited

Ricoprite con la crema leggera restante, livellate bene e riponete in freezer per 3-4 ore, così che il dolce si stabilizzi.


Una volta che il dolce sarà ben freddo, preparate la gelatina di frutti di bosco.
Frullate i frutti di bosco, lo zucchero ed il succo di limone col minipimer e filtrate per eliminare i semini: mettetene sul fuoco circa la metà e fate scaldare bene, mentre a parte ammollate la gelatina in acqua fredda.
Una volta che sarà calda uniteci la colla di pesce ben strizzata e tamponata con la carta da cucina, mescolate bene e levate dal fuoco.
Unitela ai rimanenti frutti di bosco frullati e mescolate.
Aspettate che il tutto sia tiepido, comincerà ad addensare anche un pochino.
A quel punto prendete il dolce dal freezer e ricopritelo con la gelatina: riponete nuovamente in freezer e lasciatelo riposare.

torta 005editededited

Ora: io ho lasciato il dolce in freezer tutta notte (nella foto qui sopra si vede che è "brinato"), poi al mattino l'ho levato/sformato/decorato con tutti i fruttini di bosco freschi: col dolce congelato ci si muove meglio, è molto meno difficile spostarlo sul portatorta e decorarlo.
Una volta decorato l'ho messo in frigo, nella parte più alta, dove è meno freddo.
L'ho levato dal frigo verso le 12 e per l'ora del dolce (verso le 13.30) era completamente scongelato.


Ero una di quelle persone estremamente diffidenti sull'uso del congelatore per i dolci: ho imparato, seguendo Montersino, che effettivamente è da considerare uno strumento di realizzazione, alla stregua del forno, che oltre ad aiutarci nel maneggiare questo genere di preparazioni le conserva e mantiene più a lungo.
Se volete prepararlo in anticipo realizzate tutto il dolce e congelatelo: decorate però coi frutti di bosco freschi solo quando lo preleverete per tenerlo in frigo. I frutti di bosco scongelati sono una poltiglia informe e piena di acqua.

PICT0003editededited

Scusate questa foto, ma l'ho fatta con la compatta di mamma: mi ero dimenticata la mia reflex a casa ed ho fatto con quel che passava il convento ;)
Ci tenevo però a mostrarvi l'interno, e soprattutto a darvi un'idea del dolce scongelato: soffice soffice, una nuvola :D

This entry was posted in #piccola pasticceria, #Torte, #merenda, #dolci al cucchiaio

Commenta il post

Sarah FragolaeLimone 23/03/2011

Grazie a tutte ragazze, buona serata ;)

Valeria 25/03/2011

davvero un tripudio di gusto!! e complimenti al futuro marito!

monica 12/04/2011

spettacolo!

Ancutza 17/04/2011

stupenda!

zykerka-zuki 16/02/2013

bellissima!